Lucca fora

Borgo Giannotti, Lucca. Poco fuori Porta Sant’Anna si apre un antico borgo di natura commerciale che oggi rifiorisce con nuove attività che affiancano qualche bottega tradizionale. Fate una passeggiata, non ve ne pentirete!

varie 067

Annunci

Il Principe e la fanciulla: una storia d’amore a Lucca

C’era una volta un Re, anzi no, un Principe! Federico IV, re di Danimarca e Norvegia

Un giovane Principe brillante e colto, Federico IV di Danimarca, nel 1698 decise di partire per il suo Grand Tour visitando anche l’Italia e qui si fermò nella piccola Repubblica di Lucca, circondata a quel tempo dai territori Estensi e Fiorentini. Piccola, ma ben nota grazie alla rete di relazioni diplomatiche e commerciali costruita dai Lucchesi nei secoli di grande splendore che la Repubblica aveva vissuto grazie alle attività mercantili.

E la Repubblica non badò a spese per accogliere il Principe e per ingraziarsene i favori! Feste, cene, passeggiate… Fece tutto il possibile per rendere il soggiorno indimenticabile, compreso un imprevisto!

Si narra infatti che…  ma questo ve lo racconterà Elena!
E nel corso della visita a Palazzo Pfanner a Lucca avrete modo di scoprire cosa successe lì proprio dai protagonisti di quella storia e…

non posso raccontarvi altro!!!

Vi invito a partecipare alla visita guidata che si terrà martedì 9 luglio: primo ingresso ore 19 – secondo ingresso ore 20 – biglietto d’ingresso a Palazzo comprensivo della visita guidata e dello spettacolo: 15 euro a persona.

I biglietti possono essere acquistati direttamente a Palazzo Pfanner e presso Itinera in Piazzale Verdi.

Si raccomanda la massima puntualità!

principe

Villa Pierotti Bagneschi partecipa a Ville in Fiore

Anche il nostro socio Villa Pierotti Bagneschi, che offre un interessante proposta che trovate nella pagina ‘convenzioni’, partecipa con una fitta serie di appuntamenti e opportunità alla manifestazione “Ville in Fiore” che vede coinvolte una serie di Ville e Residenze storiche e monumentali fortemente coinvolte nella tutela e promozione del tera16ritorio di Capannori.

Ecco le proposte di Villa Pierotti Bagneschi per passare due fine settimana davvero diversi, immersi nella natura e con la possibilità di fare acquisti e degustare qualcosa di buono e genuino. Inoltre scoprirete che Villa Pierotti Bagneschi è anche agriturismo e potrete godervi il fresco in piscina a due passi dalla città.

11-12 e 18-19 maggio: Campagna amica, le eccellenze agricole a cura di Villa Pierotti – Bagneschi Agriturismo con possibilità di acquistare in loco salsa di pomodoro canestrino, zucchini sott’olio, vino, olio e altre prelibatezze. Campagna amica, yogurt e formaggi freschi,  a cura dell’Azienda Agricola Baisi Stefano. Campagna amica, i fiori di Marsili, a cura dell’Azienda Agricola Marsili Alfredo.

Il Giardino degli Antichi Frutti: mostra di piante d’agrumi, frutti, frutti antichi e frutti minori con possibilità di acquistare  le  piante in loco a cura di Pofferi Luca Vivai e Piante. Profumo di Gelsomino: mostra di piante da giardino con possibilità di acquistare le piante in loco  a cura di Pofferi Luca Vivai e Piante. Prodotti della Terra Toscana e Lucchesi, Azienda specializzata in produzione e vendita di prodotti tipici agro-alimentari toscani e lucchesi, anche on line. Possibilità di degustazioni e acquistare in loco  a cura di Agribontà. Degustazione Olfattiva e mostra di profumi per ambiente,  fragranze  legate al nostro territorio, ispirate dai vini più famosi della Toscana, e alcune dedicate alle nostre acque. A cura di Di VinoEsSenza. Vivaio della Camelia Azalea e tanto altro… mostra di piante con possibilità di acquistare le  piante in loco  a cura di Alessandra Di Ricco. Il Libro in Fiore: mostra di Libri ad oggetti fiori ed ambiente con possibilità di acquistare in loco a cura di Marco Affinati.  Il Paesaggio e le sue Pitture: mostra di quadri a cura di Barbara Nicolosi. La Scuola in Villa: mostra delle piante floreali e del vino barriccato con possibilità di acquistare in loco a cura dell’Istituto Tecnico Agrario di Mutigliano. Aspettando la Festa della Sorgvasoente, a cura dell’Associazione La Sorgente.  L’aia degli antichi mestieri:  il Corbellaio: cesti fatti a mano da Gino Mei, I Fiori di Emanuela, l’impagliatore di Sedie a cura di Roberto Foggiarini, le granate fatte a mano da Fabio Paoli, l’intagliatore di Legno Giovanni Balducci, Attrezzi Agricoli di legno in miniatura fatti da Diodato, il Tornitore di Legno Massoni Paolo (11 e 18 maggio).

Sabato 11 e 18 Maggio: degustazioni a cura dell’Istituto Tecnico Alberghiero di Pisa.

Domenica 12 e 19 Maggio dalle 16.00 alle 18.00: Laboratorio Creativo per Bambini: il Didò Alimentare e le sue creazioni a cura di  Barbara Nicolosi.

Domenica 19 Maggio, dalle 15.00 alle 18.00: Agricoltura Sostenibile, illustrazione del utilizzo degli insetti utili all’impollinazione  a cura  del Agraria Natali.

Invasioni Digitali anche a Lucca!

Ecco un contributo graditissimo di Paola Moschini, guida turistica per Lucca e accompagnatrice turistica, sulle Invasioni Digitali!

Come membro di Guide in Rete, ho creduto più che mai imporftante che noi e la città di Lucca partecipassimo a questo evento: Le invasioni digitali.

Si tratta di una rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale  italiano attraverso l’utilizzo di Internet e dei social media.6248532529-1

Un progetto ideato da Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, Officina turistica, Instagramers (la community italiana di Instagram) e l’Associazione nazionale piccoli musei, che parte dal basso e che inviterà tutti, blogger, persone particolarmente attive sui social media, e chiunque voglia partecipare, a condividere la propria visione del patrimonio culturale mediante l’utilizzo dei social media.

Dal 20 al 28 Aprile l’Italia intera sarà pacificamente invasa da questa onda di persone che condivideranno su Facebook, Twitter, Pinterest, Instagram, con check-in su Fourquare e che scriveranno post utilizzando il tag #invasionidigitali durante la loro visita nei musei. In pochi giorni le iniziative sono aumentante, raddoppiate e siamo già arrivati a più di 100 eventi dalla Valle d’Aosta alla Sardegna!!

Lucca avrà il suo ruolo e potrà dire di averne fatto parte grazie alla disponibilità di due musei che ci hanno accolto e concesso l’invasione. Le visite, inoltre, saranno accompagnate da me come guida turistica qualificata che darò il mio contributo e sarà prezioso anche l’intervento di Marianna Marcucci, hotel manager all’Hotel Universo e maestra di Pinterest, che mi sta supportando nella promozione e nella diffusione degli eventi lucchesi:

–        Il 23 Aprile alle 106272237431-2.30 la prima invasione sarà al Museo Paolo Cresci per la Storia dell’Emigrazione Italiana, un piccolo museo che racconta in maniera suggestiva e puntuale   il fenomeno migratorio che riguarda da vicino la nostra città e i suoi abitanti in un determinato periodo storico. Testimonianze, documenti e fotografie per capire l’emigrazione di ieri e di oggi. (ingresso libero con visita guidata)

–        Il 24 Aprile alle 18.00 vi aspettiamo al museo di Arte Contemporanea Lu.C.C.A. che al momento sta ospitando una sensazionale mostra dedicata a Ligabue intitolata “Arte, Genio e Follia”. Una retrospettiva articolata in tre periodi storici con opere inedite che colpisce per la personalità di questo artista controverso. (ingresso alla mostra 7€ da pagare in loco include la visita guidata)6248532529-2

La partecipazione è gratuita e libera, tutti sono benvenuti e più persone accorreranno più assumerà il carattere di una vera invasione! Ricordatevi però di portare con voi smartphone, tablets, foto/videocamere cariche e con tanta memoria! La parola d’ordine poi sarà CONDIVIDERE ovunque vogliate con tweets, foto, video, post!

L’obiettivo è quello di diffondere la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione, diffusione e fruizione del nostro patrimonio culturale.

Per maggiori informazioni vi invito a iscrivervi gratuitamente agli eventi qui:

–         http://invasionidigitaliluccamuseoemigrazione.eventbrite.it/

–        http://invasionidigitaliluccaligabue.eventbrite.it/

Perché “A museum is no longer somewhere you go, but something you do” @SumoJim

Istinto, Genialità, Follia… Ligabue al Lu.C.C.A

antonio_ligabue_2In questi giorni, fino al 9 di giugno, il centro storico di Lucca è animato dagli strani animali e dai colori inconsueti di una stupenda favola triste, dall’istinto, dalla genialità e dalla follia di uno dei personaggi più controversi del panorama pittorico italiano del’900: ANTONIO LIGABUE.

La mostra, curata dal Lu.c.C.a., centro lucchese di arte contemporanea, si ripropone di far rivivere al visitatore un  viaggio attraverso l’emozionante storia di questo artista imprevedibile e visionario, libero e selvaggio, come i quadri che dipinge.
Con la gentile disponibilità del Lu.C.C.a,  le Guide Abilitate dell’Associazione GUIDE IN RETE si offrono di portarvi per mano in un’avvincente ligabueavventura alla scoperta della vita del celebre pittore, nel bel mezzo di una favola dolce e triste al solito tempo, folle ma divertente, cercando così di tracciare le linee essenziali della natura di uno degli artisti più unici del panorama Italiano e, forse, Europeo.

La visita dura all’incirca 90 minuti ed ha un costo di 50 Euro (fino a 25 partecipanti).

Le GUIDE IN ligabumRETE si rendono inoltre disponibili ad integrare il percorso museale su Ligabue con un tour della città, alla scoperta del quartiere dei Guinigi, indubbiamente una delle zone più affascinanti, ma meno conosciute della nostra Lucca.

Il tour della città, integrato con la mostra di Ligabue, ha una durata complessiva di 3 ore circa ed un costo di 105 euro ( fino a 25 partecipanti )

I costi del biglietto d’ingresso al museo (e altri eventuali ingressi) sono esclusi.

Per informazioni e prenotazioni luccaguideinrete@gmail.com e tel: 334 8203983